Sensore di qualità dell'aria interna E4000-NG

Sonda per il monitoraggio delle particelle fini monitor
P4000-NG

Progettato per migliorare la qualità dell'aria interna in gli edifici

Le polveri sottili, note anche come "particolato" o PM, sono miscele complesse di particelle estremamente piccole. Queste particelle sono costituito da una serie di componenti (nitrati, solfati...), sostanze chimiche, organiche, metalli e residui di terra o polvere.

Sono generati principalmente da qualsiasi tipo di combustione o attrito.

Pericolo invisibile 

Le polveri sottili sono incluse nell'elenco degli inquinanti prioritari con un monitoraggio rafforzato a livello nazionale. Secondo una stima di Santé Publique France del 2016, le particelle sono responsabili di 67.000 decessi all'anno. 

Più in generale, queste particelle sottili hanno conseguenze negative sulla salute respiratoria e cardiovascolare. Possono causare infiammazioni delle vie aeree e dei polmoni che compromettono la risposta immunitaria e riducono la capacità del sangue di trasportare ossigeno.

 Più una particella è fine, più può penetrare in profondità nel tratto respiratorio e quindi maggiore è la sua potenziale tossicità. Le particelle più grandi (PM10) vengono trattenute dalle vie aeree superiori.

Tipi di particelle finiPM

<strong style="font-family: arial, helvetica, sans-serif; color: var( --e-global-color-73e3f60 );"> </strong>PM 10

Le particelle fini più grandi che influiscono sulla salute. Si trovano in prossimità di strade e industrie polverose, hanno un diametro inferiore a 10 micrometri e non rimangono in sospensione per molto tempo. Include particelle fini, molto fini e ultrafini.

PM 2,5

Particelle fini, come quelle contenute nel fumo e nella foschia. Il loro diametro è inferiore o uguale a 2,5 micrometri. I motori diesel ne generano molti. Rimangono in sospensione per diversi giorni. Include particelle molto fini e ultrafini.

PM 1

Le particelle molto fini hanno un diametro inferiore o uguale a 1 micrometro. Rimangono permanentemente in sospensione e vengono rimossi praticamente solo dalle precipitazioni.

Include particelle ultra-fini.

Il PM inferiore a 1 micrometro è il più pericoloso per la salute.

PM 0,1

 

 Particelle ultrafini (UFP) con un diametro inferiore a 0,1 micrometri (100 nanometri), ovvero le dimensioni di un virus o di una molecola di DNA. Tra questi vi sono le "nanoparticelle".

Una sonda per il
NUOVO e RISTRUTTURAZIONE

Prestazioni

Alimentazione da 12 a 32 V CC o da 12 a 24 V CA.

Compatibile con il sensore E4000-NG come slave Modbus del sensore.

Fino a una misurazione al minuto per una granularità ottimale.

 una durata di vita di 10 anni.

Indirizzi, tipo (RTU/ ASCII) e velocità di Modbus selezionabili tramite lo strumento a schermo.

Uscita digitale RS485 Modbus (o EnOcean o LoRaWAN tramite moduli opzionali).

Controllo correttivo configurabile tramite strumento di visualizzazione (via Modbus, 0-10V o EnOcean).

Modulo LED opzionale (3 colori), che cambia colore in base alle soglie impostate tramite lo strumento schermo.

Modulo opzionale 0-10V e contatto pulito (bassa e alta velocità) (uscita 0-10V sulle misure o controllo PI configurabile con lo strumento a schermo).

Valori limiti

EUROPA (2010)CHEUSA
PM10 (<10 µm)
Limite giornaliero P50*50 µg/m3 (meno di 35 volte/anno)50µg/m3150µg/m3
Limite annuale
30µg/m320µg/m3Cancellato in 2006
PM2.5 (<2.5 µm)
Limite giornaliero P50*25 μg/m3
Limite giornaliero P98*35 µg/m3
Limite annuale25 µg/m3 nel 2010; 20 µg/m3 nel 202010 µg/m315 µg/m3

*: Il valore non deve superare il 50% (98%) del tempo.
Il PM1 non è ancora regolamentato

P4000-NG + E4000-NG : Una combinazione ricca!

La possibilità di combinare l'E4000-NG e il P4000-NG, tramite il protocollo Modbus, consente di misurare più parametri ambientali., e condividerli con un'unica opzione di comunicazione !

Con questa combinazione:

Le sonde misurano : P<b style="font-family: arial, helvetica, sans-serif; color: var( --e-global-color-73e3f60 );">articules Fines, COV, CO2, Humidité et Température.</b>

<b style="font-family: arial, helvetica, sans-serif; color: var( --e-global-color-73e3f60 );">Les protocoles de communication : EnOcean, Modbus, LoRa, KNX et LON.</b>

<b style="font-family: arial, helvetica, sans-serif; color: var( --e-global-color-73e3f60 );">Mais également : 0-10V, contacts secs.</b><b style="color: var( --e-global-color-77fd43c ); font-size: 24px;">  </b>

  Perché accoppiare queste sonde?

Per avere una visione completa della qualità dell'aria interna

Gli inquinanti atmosferici sono invisibili e diffusi, NanoSense vi aiuta a essere consapevoli della qualità dell'aria a cui siamo esposti ogni giorno. 

Le particelle fini sono uno dei principali inquinanti da monitorare. Queste polveri aerodisperse sono state classificate come cancerogene dall'OMS dal 2012. Penetrano facilmente nelle vie respiratorie e possono avere conseguenze negative per la salute.

Installazione

Installazione rapida

  Installazione con due viti, fissaggio a parete

 Alimentazione a 24 V

 Facile da configurare e utilizzare  

Per ulteriori informazioni, consultare la documentazione.

Ultra-modulare

Luce LED: verde, arancione, rossa 

✓ Controllo 0-10V

✓ Opzioni VOC, Temperatura, Umidità

✓ Protocolli di comunicazione multipli (Modbus nativo, radio opzionale)

I protocolli per comunicazione

<strong style="font-family: arial, helvetica, sans-serif; color: var( --e-global-color-73e3f60 );"> </strong>

<strong style="font-style: normal; font-variant-ligatures: normal; font-variant-caps: normal; color: var( --e-global-color-73e3f60 ); font-family: arial, helvetica, sans-serif;"><strong>La technologie LoRaWAN permet d’envoyer une petite quantité d’information à un récepteur situé à une distance entre 5km (zone urbaine) et 20km (zone rurale). Les sondes P4000-NG LoRa peuvent fonctionner avec des réseaux LoRaWAN opérés ou privés.</strong>

<strong style="font-family: arial, helvetica, sans-serif; color: var( --e-global-color-73e3f60 );"> </strong>

<strong style="font-style: normal; font-variant-ligatures: normal; font-variant-caps: normal; color: var( --e-global-color-73e3f60 ); font-family: arial, helvetica, sans-serif;">Plusieurs centaines d’entreprises sont membres de l’Alliance EnOcean. Ce protocole radio garantit une interopérabilité entre les différents produits de ces fabricants. </strong><strong style="font-style: normal; font-variant-ligatures: normal; font-variant-caps: normal; color: var( --e-global-color-73e3f60 ); font-family: arial, helvetica, sans-serif;">Les télégrammes reçus de sondes de présence ou d’ouverture de fenêtre EnOcean, permettent de couper la ventilation, la climatisation et le chauffage en cas d’ouverture de fenêtres et d’ajuster les seuils de contrôle de remédiation selon l’Occupation.</strong>

<strong style="color: var( --e-global-color-73e3f60 ); font-family: arial, helvetica, sans-serif;"> </strong>

<strong style="color: var( --e-global-color-73e3f60 ); font-family: arial, helvetica, sans-serif;">C’est la version de base de la sonde. Un automate interroge la sonde parmi jusqu’à 254 adresses. Avec un outil écran  dédiée, il est possible de personnaliser l’adresse bus de la sonde. L’avantage du ModBus est que la longueur du bus peut atteindre 1.2km. L’automate récupère les mesures et les consignes de ventilation et les retransmet à l’actionneur de remédiation.</strong>

Documentazione

Per andare oltre:
Principio di rilevamento mediante diffrazione laser

Quando un raggio laser passa attraverso l'aria pulita, il raggio è invisibile. Quando il fascio è visibile, è perché il fascio diffrange le particelle lungo il suo percorso. Se si osserva il fascio di luce lateralmente, più il fascio è visibile, maggiore è la densità delle particelle.

Tale sensore di particelle utilizza una sorgente vicino all'infrarosso (diodo laser). Il sensore è una foto a diodi di valanga con un amplificatore. L'infrarosso è usato per evitare qualsiasi interferenza con la luce diurna.

La densità della polvere dipende principalmente dal flusso d'aria. L'orientamento del laser e del sensore garantisce che non si depositi polvere sui componenti ottici quando la sorgente d'aria viene spenta (si noti che un ventilatore azionato per alcuni secondi ogni minuto controlla il flusso d'aria necessario per il conteggio delle particelle e la discriminazione dimensionale). 

Ogni particella che passa attraverso la parte anteriore del fascio laser diffrange parte del fascio verso il fotodiodo; il flusso d'aria è costante e l'ampiezza dell'impulso misurato consente di classificare le particelle in base alle dimensioni. Entro 60 secondi viene calcolata una media del numero di particelle della categoria. 

Sebbene nell'ambiente interno esistano particelle più grandi (in particolare le fibre dei tessuti), esse non sono dannose per la salute, quindi le particelle più grandi di 10 micron non vengono conteggiate. Il PM (Particles Matter) si riferisce al peso totale delle particelle per volume d'aria.

Si tratta di un residuo dell'epoca in cui la tecnologia disponibile non era in grado di rilevare le singole particelle. Per ogni dimensione di particella, viene assegnata una massa tipica per esprimere il risultato in un'unità standardizzata, cioè µg/m³. Le moderne apparecchiature di monitoraggio, come il P4000-NG, contano le singole particelle in tre classi di dimensioni correlate a PM10, PM2,5 e PM1.

Il presupposto per il calcolo della massa è che le particelle siano sferiche, cosa che non sempre avviene.

<i class=" fa fa-angle-up" aria-hidden="true" role="img"></i>
×
×

Cestino